Confronto tra il metodo FUE manuale e metodo FUE con micromotore

La tecnica dell’estrazione delle unità follicolari (FUE) consiste nella rimozione dei follicoli piliferi dall’area donatrice con l’aiuto di un piccolo punzone o punch. (Per maggiori informazioni sulla tecnica FUE, clicca qui)

Esistono due versioni di questo piccolo strumento:

1. Il punzone completamente manuale: il medico raccoglie i bulbi piliferi dall’area donatrice solo a mano attraverso un punch analogico, versione nota come metodo FUE manuale.

2. Un piccolo punch elettrico aiuta a raccogliere i follicoli piliferi dalla zona donatrice con uguale pressione: anche in questo caso il punzone è controllato dal medico ma assistito elettricamente. Questo metodo è noto come FUE con micromotore.

Il metodo FUE con micromotore non va frainteso con il servizio offerto dalle poche cliniche al mondo che sono in grado di gestire una procedura FUE completamente robotica con l’aiuto di alcune apparecchiature considerevolmente costose. Con il metodo FUE con micromotore infatti il medico e le sue assistenti sono sempre presenti durante la raccolta dei bulbi capillari.

Quindi qual è il metodo migliore?

Sono molte le opinioni su quale sia il metodo migliore. La differenza fondamentale fra i due metodi è che con il FUE manuale il medico può raccogliere fino a 1500 innesti per intervento chirurgico. Questo numero sale invece a 4000 innesti per intervento se si preferisce ricorrere al FUE con micromotore. Se effettivamente il paziente ha bisogno di 4000 innesti per completare il trapianto, si preferirà utilizzare il FUE con micromotore poiché ci vuole solo un intervento chirurgico per raccoglierli tutti. Se invece come metodo sarà deciso il FUE manuale, saranno necessari due interventi chirurgici per raccogliere tutti gli innesti. Questo però renderebbe il trattamento più costoso (il prezzo con il FUE manuale è di 2,5 € per innesto), raddoppierebbe gli effetti anestetici, duplicherebbe il rischio di complicazioni e il tempo necessario al trapianto.

Il metodo FUE con micromotore è più veloce in quanto rimuove più follicoli piliferi dall’area donatrice nello stesso lasso di tempo rispetto al manuale. Gli innesti sono più vitali e più forti perché il punzone elettrico applica la stessa quantità di pressione sul cuoio capelluto. Inoltre quando l’operazione è completata in una sessione unica, gli anestetici utilizzati e il rischio di complicanze dimezzano.

Esiste però una scuola che consiglia di ricorrere sempre al metodo FUE manuale. Per noi della Clinica della Dottoressa Özlem Biçer la cosa più importante è parlare prima dell’operazione con il medico delle tue aspettative e decidere insieme quale dei due metodi sia l’opzione ideale per te.